Il sito di Cippi Pitschen

GALLERIA FOTO

Centinaia di fotografie selezionate dall'archivio fotografico del Cippi ... Una vita raccontata da immagini .

LINK / CONTATTI

Sezione dedicata ai link favoriti del Cippi e vari contatti

Per i più nostalgici : il vecchio sito internet del Cippi

BIOGRAFIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*Foto di Michele Lischi

 

Cippi Pitschen nasce a Pontedera (Pi), il 10 febbraio del 1941. Padre svizzero, madre francese, aria d’arte in famiglia, con il padre che negli anni 20 aveva fatto l’accademia della Grande Chaumière a Parigi, allievo di Bourdelles, compagno di scuola di Giacometti e Fujita, amico di quelli che facevano quel mondo in quella splendida epoca.
Da una famiglia di pasticceri e droghieri Cippi sceglie il mare, fa il Nautico e nel 60 s’imbarca e naviga per anni, smettendo nel 2000. 40 anni di vita di mare, sopra e intorno alle navi, alternando nuove costruzioni nei cantieri d’oriente, Giappone, Korea, Taiwan, e d’Europa, Yugoslavia, Danimarca, Scozia, e vivendo a lungo in questi paesi.
Dapprima scrive, per tenersi in contatto con il mondo di terra, poi decide che le immagini sono meglio delle parole, e nasce il suo amore per la Nikon e per la fotografia. Invidia tutti naturalmente, da Cartier Bresson a Hamilton, e ci prova, soprattutto divertendosi. Gli animali del mare sono i suoi modelli, delfini e albatross, balene e pesci volanti, ma poi trova i vecchi per strada, le donne, la gente, i dettagli ed infine i graffiti.
Sono amori fugaci o duraturi che lo tengono impegnato ad ogni giro di mondo, ad ogni vacanza a casa. Lavora in teatro con Lindsay Kemp, fa mostre, ed alla fine comincia a pubblicare qualcosa sotto l’egida di un editore visionario, Michele Quirici di Tagete.
Da giovane subisce il fascino delle filosofie orientali, le studia, le legge e cerca di viverle. Incuriosito dalle traduzioni dei classici cinesi, fatte principalmente da gesuiti, si ripromette di provarci, e alla fine degli anni 90 ci riesce e comincia l’opera di tradurre 13 testi cinesi, raggiungendo il culmine con le 300 Poesie T’ang. E’ ancora curioso, viaggia ancora, cerca di non fermarsi mai, quindi la biografia continua…

 

 

 

 

 

 

 

 


CIPPI A 2 ANNI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Parigi anni '20: Foto della classe di scultura all'accademia della Grande Chaumiere. Si riconoscono il maestro Antoine Bourdelle, al centro con la barba, Alberto Giacometti, a destra, mio padre sul retro davanti ai tubi con la pipa in bocca, Otto Baenninger davanti a lui, Foujita seduto, la signora Bergson (figlia del filosofo) e, naturalmente, la modella dei "cinq minutes".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mia madre, Parigi anni '20 . Foto attribuita da mio padre ad André Kertezs .

Copyright © 2010 Claudio Pitschen | Designed by Luigi Salibra